Vitiligine e alcol

Indice

Ci sono domande frequenti sulla vitiligine e alcolici.
Bere alcol peggiora la condizione della vitiligine? Amo bere la birra influirà sulla mia vitiligine?
Ad essere onesti, come per qualsiasi altra domanda relativa a condizioni della pelle non possiamo esserne certi al 100%.
Se si sapesse la vera causa della vitiligine si potrebbe dare una risposta completamente corretta.

Secondo i ricercatori e le loro osservazioni generali e altre teorie sulla salute dell’intestino e sull’infiammazione, sembra che la vitiligine e l’alcol non vadano d’accordo.

Vitiligine e alcol cosa sapere

È ormai chiaro come l’alcol, se consumato in modo eccessivo, colpisca il fegato, provocando carenze nutrizionali, aumentando l’infiammazione e disturba il sonno e inoltre che può scatenare i sintomi della vitiligine.

In molti casi, l’alcol peggiora la sindrome dell’intestino permeabile e innesca l’autoimmunità.
Questo spiega perché le persone con problemi di salute autoimmune, inclusa la vitiligine, s i trovano spesso sensibili al consumo regolare di alcol.

Esperti in tutto il mondo credono che la cattiva salute dell’intestino scateni, in molti casi, condizioni della pelle e in primo luogo la vitiligine.
Quando questa cattiva salute è combinata con bruciore di stomaco, allergie alimentari, leva alterata e mancanza di batteri intestinali sani, spesso peggiora la condizione della vitiligine fino al punto di non riuscire più ripigmentare.

La teoria dell’intestino che perde

L’intestino umano ospita più di 100 trilioni di microbi, inclusi probiotici (microbi buoni) e patogeni (microbi cattivi).
Quando i batteri buoni nell’intestino sono sopraffatti da quelli cattivi, si verifica una permeabilità intestinale, innescando l’autoimmunità, qualcosa che si ipotizza essere una delle cause della vitiligine.

Il consumo regolare di alcol è uno dei maggiori contribuenti alla permeabilità intestinale poiché agisce come catalizzatore per la proliferazione di batteri cattivi. Più i batteri cattivi, più intensi saranno i sintomi dell’intestino permeabile, portando a un ostacolo alla corretta digestione. Oltre a questo alcol limita anche la produzione di composti antinfiammatori chiave, le prostaglandine che aiutano a mantenere sotto controllo l’infiammazione intestinale.

Altre teorie sulla vitiligine e sul consumo di alcol

L’ alcol oltre ad alimentare i sintomi dell’intestino permeabile può far circolare le tossine corpo.
Anche solo un singolo episodio di “sbronza” può aumentare il livello di tossine nel sangue, il propellente per l’autoimmunità.

Il danno epatico dovuto al consumo regolare di alcol può aumentare considerevolmente il rischio di peggiorare la vitiligine e di soffrire di altre condizioni autoimmuni.

La vitiligine è spesso collegata da carenze nutrizionali e alcol, che possono essere ulteriormente aggravate dal consumo regolare di alcol.

Ulteriori collaterali negativi del consumo di alcol, tra cui obesità, depressione e infezioni alla gola, spesso riportano un peggioramento dei sintomi della vitiligine.

 

 

Contattaci

Il nostro centro a Milano si avvale di medici specializzati in Psoriasi, dalla comprovata esperienza. Chiamaci per saperne di più!

Altre Notizie
Scrivi alla
Dott.ssa Marina Fantato


    dott.sa fantato vitiligine

    Ciao,
    Hai mai ricevuto una diagnosi Vitiligine?

    Io: No

    Io: Si

    Un tuo familiare soffre di Vitiligine o ha mai manifestato i sintomi compatibili con la Vitiligine?

    Io: No

    Io: Si

    Hai delle chiazze bianche in zone particolari quali viso, cuoio capelluto, zona lombare, gomiti, ginocchia, palmi di mani, e piedi?

    Io: No

    Io: Si

    Gentile utente, grazie per avere compilato il questionario. In base alle tue risposte ti consigliamo di lasciare la tua email per essere ricontatto da un nostro esperto.

    Gentile utente grazie per aver compilato il questionario. In base alle tue risposte non ha evidenziato problemi di Psoriasi. Se ritieni che la tua patologia non sia controllata bene, ti consigliamo di lasciarci la tua email per essere ricontattato da un nostro esperto.