Cause Vitiligine

Cause Vitiligine quali sono?
In queste nostre pagine stiamo proponendo diverse informazioni sul tema della Vitiligine, in un percorso lineare che tocca i diversi aspetti principali della patologia.
Abbiamo visto che cos’è la Vitiligine e come si diagnostica la Vitiligine. Adesso parliamo delle cause della Vitiligine.

Quali sono le cause?

Cause Vitiligine:

sostanzialmente la causa è la mancanza di un pigmento denominato melanina.

Questo pigmento è quello che dona il nostro colore naturale alla pelle e viene prodotto dai melanociti.

Il fatto di avere una mancanza di melanina, porta ovviamente alla depigmentazione che si manifesta con le “classiche” macchie bianche nelle diverse aree del nostro corpo.

Se da un lato sappiamo che la mancanza di questo pigmento causa la Vitiligine, d’altra parte non sappiamo ancora perché questo avvenga.

Qual è quindi l’origine della Vitiligine?

Nessuno è ad oggi in grado di dare una risposta precisa, ma vi sono tuttavia delle evidenze da tenere in considerazione.

Sicuramente il sospetto delle cause Vitiligine ricadono su fattori autoimmuni o ereditari (predisposizione genetica).

Infatti viene spesso documentata tra persone appartenenti alla stessa famiglia. Genitori, fratelli, parenti.

Si presume che questi fattori possono scatenare o favorire l’insorgere della Vitiligine, così come anche problemi metabolici o eventi stressanti.

Vediamoli nel dettaglio.

Fattori autoimmuni

Per fattore autoimmune si intende una risposta “errata” del sistema immunitario che, sentendosi aggredito, attacca le cellule del proprio corpo.
In questo caso i melanociti, che come abbiamo visto producono la melanina.

Fattori di tipo autoimmune sono indicati come possibile causa della Vitiligine, perché nel 20% dei soggetti colpiti sono state riscontrate altre malattie autoimmuni.

Ad esempio tiroidite autoimmune, diabete mellito tipo 1 o anemia perniciosa.

Altri fattori Metabolici

Vitiligine cause ulteriori: i fattori metabolici.

Una seconda ipotesi di causa della Vitiligine riguarda il metabolismo. Parliamo ad esempio di stress ossidativo e di accumulo dei radicali liberi e perossido di idrogeno.
Questi fattori si presume possano avere interferenze negative con la melanina.

I soggetti colpiti dalla Vitiligine, sono in alcuni casi persone che soffrono di disturbi del metabolismo e ghiandole endocrine. Dovuti a mancanza dell’enzima tirosinasi, che neutralizza proprio il perossido di idrogeno. Quest’ultimo, come abbiamo appena visto si presume abbia delle influenze negative sulla produzione della melanina.

Eventi Stressanti

Cause Vitiligine: le fonti di stress.

Anche gli eventi stressanti potrebbero essere degli attivatori della patologia.
Così come per le altre due cause, anche in questo caso il fattore scatenante rientra nel campo delle ipotesi verosimili.

Quando parliamo di eventi stressanti ci riferiamo ad esempio a incidenti, traumi o gravidanze difficili. Che rientrano nel campo dello stress psicologico, direttamente o indirettamente. Oppure ancora, parlando di stress fisici, possiamo avere danni alla pelle che portano a taglie scottature e, infine, contatto con agenti chimici tossici.

PER SAPERNE DI PIÙ

Se vuoi saperne di più su diagnosi, cause e definizione della vitiligine, clicca sui relativi link:

Altre Notizie

Contattaci

Il nostro centro a Milano si avvale di medici specializzati in Vitiligine, dalla comprovata esperienza. Chiamaci per saperne di più!

Ciao,
Hai mai ricevuto una diagnosi Vitiligine?

Io: No

Io: Si

Un tuo familiare soffre di Vitiligine o ha mai manifestato i sintomi compatibili con la Vitiligine?

Io: No

Io: Si

Hai delle chiazze bianche in zone particolari quali viso, cuoio capelluto, zona lombare, gomiti, ginocchia, palmi di mani, e piedi?

Io: No

Io: Si

Gentile utente, grazie per avere compilato il questionario. In base alle tue risposte ti consigliamo di lasciare la tua email per essere ricontatto da un nostro esperto.

Gentile utente grazie per aver compilato il questionario. In base alle tue risposte non ha evidenziato problemi di Psoriasi. Se ritieni che la tua patologia non sia controllata bene, ti consigliamo di lasciarci la tua email per essere ricontattato da un nostro esperto.