Vitiligine durante la gravidanza

Indice

 

La vitiligine durante la gravidanza può essere trattata in modo sicuro con trattamenti che non interferiscono con la salute del bambino.

Cos’è la vitiligine?

La vitiligine è una malattia della pelle che porta a zone bianche su vaste aree del corpo. Questi sono a causa della depigmentazione.

La vitiligine si innesca quando il corpo smette di produrre melanina nella pelle.
La ragione precisa per cui il corpo fisico ha smesso di produrre melanina è sconosciuta, tuttavia esistono molte teorie.

Lo sviluppo della vitiligine è associato a carenza di vitamina B12, carenza di ferro e anche cambiamenti ormonali.

Vitiligine durante la gravidanza

Durante il periodo di gravidanza, la carenza di vitamina B12 e di ferro aumenta e non ci sono molte possibilità di stabilizzare la vitiligine.

In egual modo, durante la gravidanza, aumenta anche la tensione emotiva e di conseguenza cresce la possibilità di sviluppare la vitiligine durante questo periodo.

Molti studi ipotizzano come la vitiligine sia una malattia autoimmune, in cui il sistema immunitario del corpo vede le cellule pigmentate della pelle come corpi fisici internazionali e le colpisce. Inoltre, in molti ritengono che la base di questa malattia autoimmune sia ereditaria.

Siccome la vitiligine viene considerata una malattia genetica, è sempre più diffuso che le persone soggette che voglio avere figli siano preoccupate per la vitiligine e anche per la maternità.
I bambini di genitori affetti da vitiligine hanno maggiori probabilità di stabilire la malattia della pelle.
Tuttavia, la maggior parte dei bambini non acquisirà il problema della pelle anche se un genitore lo ha.

Inoltre, la maggior parte delle persone con vitiligine non ha una genealogia del problema.

Vitiligine e concepimento

Il trattamento della vitiligine può essere continuato durante la gravidanza ma con degli accorgimenti come stoppare alcuni farmaci per la terapia.
Infatti, alcuni farmaci possono viaggiare attraverso la placenta e quindi fino al feto, quindi vengono stoppati per mettere in pericolo il bambino.

Le donne incinte devono parlare sia con il loro dermatologo che l’ostetrico riguardo a questa questione.
Anche le lozioni topici forti dovrebbero essere evitate, in particolare durante l’allattamento.

Poiché questa malattia varia da persona a persona in gravità e anche il tipo di aree, non ci può essere una raccomandazione generale.

Ogni paziente dovrebbe portare le preoccupazioni e anche i pensieri ai propri medici e tracciare un piano che sia il più appropriato per loro.

Molte persone con vitiligine non hanno parenti con vitiligine.
Tuttavia, un numero sufficiente di individui con vitiligine ha genitori, o fratelli o sorelle che stabiliscono la vitiligine che sembra esistere un aspetto genetico.

 

Contattaci

Il nostro centro a Milano si avvale di medici specializzati in Psoriasi, dalla comprovata esperienza. Chiamaci per saperne di più!

Altre Notizie
Scrivi alla
Dott.ssa Marina Fantato


    dott.sa fantato vitiligine

    Ciao,
    Hai mai ricevuto una diagnosi Vitiligine?

    Io: No

    Io: Si

    Un tuo familiare soffre di Vitiligine o ha mai manifestato i sintomi compatibili con la Vitiligine?

    Io: No

    Io: Si

    Hai delle chiazze bianche in zone particolari quali viso, cuoio capelluto, zona lombare, gomiti, ginocchia, palmi di mani, e piedi?

    Io: No

    Io: Si

    Gentile utente, grazie per avere compilato il questionario. In base alle tue risposte ti consigliamo di lasciare la tua email per essere ricontatto da un nostro esperto.

    Gentile utente grazie per aver compilato il questionario. In base alle tue risposte non ha evidenziato problemi di Psoriasi. Se ritieni che la tua patologia non sia controllata bene, ti consigliamo di lasciarci la tua email per essere ricontattato da un nostro esperto.