Vitiligine pene

Indice

Come gestire la vitiligine pene? La depigmentazione della pelle, caratteristica della vitiligine, può colpire anche i genitali maschili.

Cos’è la vitiligine?

La vitiligine è una condizione della pelle che causa la perdita di melanina generando macchie o chiazze di pelle di colore bianco.
La melanina è responsabile del colore alla pelle e ai capelli; quindi quando avviene la perdita di melanociti (sono le cellule che producono la melanina) perdono colore fino a diventare molto chiare.

La vitiligine può verificarsi in qualsiasi zona del corpo, compreso il pene ma è difficile stabilire quali parti del corpo potrebbero essere interessate dalla perdita di pigmento o la grandezza delle macchie.

Sintomi della vitiligine pene

La vitiligine del pene si manifesta con macchie depigmentate sul prepuzio e sull’asta, ma anche sul glande o sulla testa del pene.

Nel caso si sia soggetti alla vitiligine sul pene, si potrebbero notare la vitiligine in altre parti del corpo, ma anche sintomi non collegati alla pelle come:

  • capelli grigi o bianchi
  • perdita di colore nelle membrane mucose, come i rivestimenti del naso e della bocca
  • cambiamenti visivi, che derivano dalla perdita di pigmento nel rivestimento interno del bulbo oculare

Anche la vitiligine del pene, come gli altri tipi di vitiligine, non è contagiosa e non ha alcun effetto sulla funzionalità dell’organo riproduttivo.

Nel caso si avvertano sintomi, come dolore, difficoltà a urinare, disfunzione erettile o qualsiasi altra cosa insolita, consulta un proctologo, ma molto probabilmente sono il risultato di un’altra condizione.

Cause della vitiligine del pene

Le cause della vitiligine pene non sono del tutto chiare, come del resto per tutte gli altri tipi di vitiligine.
Gli studiosi pensano che la vitiligine sia una malattia autoimmune, che si verificano quando il sistema immunitario attacca erroneamente le cellule sane.

Se si è affetti da un’altra condizione autoimmune, come il lupus o la tiroidite di Hashimoto,
si potrebbe avere una maggiore incidenza a sviluppare la vitiligine.

Inoltre, l’incidenza a sviluppare la vitiligine e maggiore in caso si abbia una storia familiare di vitiligine.

Come viene diagnosticata la vitiligine del pene?

La vitiligine si diagnosticata durante un esame fisico approfondito.
Nel caso la zona interessata è quella del pene, il medico probabilmente esaminerà anche il resto del corpo.

Probabilmente il dermatologo procederà all’esame della lampada di Wood, per far brillare la pelle con una luce ultravioletta per aiutare a confermare che si tratta di vitiligine.

A seconda dei sintomi, il dermatologo può anche valutare di prelevare un piccolo campione di pelle dal pene per esaminarlo al microscopio, questa procedura è nota come biopsia.
Tale esame è utile per escludere altre condizioni della pelle.

Trattamento per vitiligine del pene

Non ci sono trattamenti per curare definitivamente la vitiligine, ma alcuni trattamenti possono aiutare a riportare parte del tono originale della pelle.

È bene precisare nuovamente che la vitiligine pene non ha alcun effetto sulla salute, quindi non richiede cure.

Inoltre, la vitiligine del pene potrebbe essere difficile da trattare perché i genitali sono una zona molto sensibile.

Farmaci

Creme e unguenti topici possono aiutare a ridurre la comparsa della vitiligine.
Questi farmaci solitamente includono creme o unguenti corticosteroidi antinfiammatori, che influenzano la risposta immunitaria del corpo.

Bisognerebbe usare una crema di corticosteroidi sul pene solo se il medico lo consiglia.
L’uso a lungo termine potrebbe causare effetti collaterali, come irritazione della pelle e atrofia della pelle.

Terapia della luce

L’uso della luce ultravioletta A, ultravioletta B o ad eccimeri per aiutare a ripristinare il pigmento sulla pelle del pene può essere efficace.

Tuttavia, anche un’eccessiva esposizione alla luce ultravioletta dei genitali può essere pericolosa e aumentare il rischio di cancro alla pelle, quindi richiede un’attenta valutazione con il dermatologo.

Quando combinato con farmaci psoraleni, la terapia della luce può aiutare i casi lievi di vitiligine. Lo psoralene è un composto che aiuta il corpo ad assorbire la luce ultravioletta.

Chirurgia

Se altri trattamenti sono stati inefficaci, la chirurgia può essere un’opzione.

Se si ha solo la vitiligine sul prepuzio, la circoncisione può aiutare.

In altri casi, un chirurgo potrebbe essere in grado di prelevare un piccolo pezzo di pelle da un’altra zona del corpo e innestarlo sulla zona interessata.
Ma questo può essere difficile da fare sul pene, specialmente se è coinvolta una vasta area.

 

Contattaci

Il nostro centro a Milano si avvale di medici specializzati in Psoriasi, dalla comprovata esperienza. Chiamaci per saperne di più!

Altre Notizie
Scrivi alla
Dott.ssa Marina Fantato


    dott.sa fantato vitiligine

    Ciao,
    Hai mai ricevuto una diagnosi Vitiligine?

    Io: No

    Io: Si

    Un tuo familiare soffre di Vitiligine o ha mai manifestato i sintomi compatibili con la Vitiligine?

    Io: No

    Io: Si

    Hai delle chiazze bianche in zone particolari quali viso, cuoio capelluto, zona lombare, gomiti, ginocchia, palmi di mani, e piedi?

    Io: No

    Io: Si

    Gentile utente, grazie per avere compilato il questionario. In base alle tue risposte ti consigliamo di lasciare la tua email per essere ricontatto da un nostro esperto.

    Gentile utente grazie per aver compilato il questionario. In base alle tue risposte non ha evidenziato problemi di Psoriasi. Se ritieni che la tua patologia non sia controllata bene, ti consigliamo di lasciarci la tua email per essere ricontattato da un nostro esperto.