La terapia

La Ratokterapia® viene attualmente (nel corso degli anni con l’evoluzione e il potenziamento tecnologico dell’apparecchiatura è stato possibile apportare miglioramenti ai protocolli di terapia) condotta secondo lo schema terapeutico qui illustrato, peraltro modificabile secondo la risposta soggettiva o per personali esigenze dei malati, soprattutto se provenienti dall’estero o da località lontane dal Centro Medico Dermatologico di Milano.

Primo ciclo

Consiste in 1-5 applicazioni, una al giorno, della durata di 15/30 minuti ciascuna, da effettuarsi nell’arco di 1-5 giorni consecutivi.

Una buona reattività epidermica e una ridotta quantità di superficie acromica, spesso consentono di ridurre il numero di sedute di questo primo ciclo di trattamento.

La prima seduta è preceduta da:

– visita specialistica dermatologica completa di mappatura nevi con esame videodermoscopico;

– compilazione computerizzata della cartella clinica (Fig.1);

– dermotopografia Ratok®derm per la localizzazione delle chiazze e il calcolo percentuale della superficie cutanea colpita da vitiligine (Fig. 2);

– registrazione e archiviazione computerizzate delle immagini a luce di fluorescenza, lampada di Wood (Fig.3 e Fig. 4) per l’esame comparativo dei risultati di volta in volta ottenuti;

– DEM-test (Dose Eritematogena Minima) per la determinazione della reattività soggettiva alla microfotoirradiazione per l’impostazione dello schema terapeutico.

Il risultato del test può essere controllato entro le 12 – 24 ore.

Tutti gli esami non sono invasivi.

Fig.1Fig. 1
Fig.2Fig. 2

Dopo il primo ciclo


In base ai risultati ed agli esami di controllo , il Dermatologo curante imposterà lo schema terapeutico successivo, valido per i successivi 4 mesi, salvo necessità individuali.

In generale il paziente verrà sottoposto ad 1 o più applicazioni fototerapeutiche da effettuarsi nella stessa seduta ripetibili a distanza di 7/15 gg. Il protocollo di terapia va seguito fino al termine del trattamento.

I tempi necessari per ottenere i risultati sono riscontrabili in ” NEW Documentazione fotografiche”, solo in rari casi, particolarmente ostinati, il trattamento può protrarsi fino a 24 mesi.

A questo proposito va sottolineato che per le macchie di vitiligine del volto il risultato terapeutico è ottenibile in tempi molto brevi rispetto a quelli occorrenti, ad esempio, per le macchie degli arti superiori (mani).

Elemento importantissimo della Ratok®terapia risulta ulteriormente quello di non avere riscontrato recidive, in oltre 15 anni, in tutti quei pazienti che, attenendosi alle indicazioni suggerite dai dermatologi del centro, hanno ottenuto l’eliminazione del proprio inestetismo cutaneo.


Fig.3Fig. 3
terapia4Fig. 4